Ludiialydis 2000 – 2002

Il successo della manifestazione FRAGMENTI e l’inerzia delle istituzione pubbliche, spingono Mario Canali a continuare in proprio la ricerca su nuove forme di interazione sociale.

In uno spazio industriale affittato a Milano, con la collaborazione della performer Xena Zupanic, nasce, nell’autunno del 2000, lo psico-bar LUDIIALYDIS. Partecipano al progetto lo psicologo Elio Massironi, l’ebanista Leonardo Aurelio, il regista Domagoj Mazuran.

Aperto dalle 22 alle 3 del mattino, LUDIIALYDIS accoglie un pubblico notturno alla deriva.
Offre mostre, installazioni, performance, lavori teatrali, opere video, musica e soprattutto ascolto e stimoli alla conversazione.

Il successo mediatico è immediato e travolgente: quotidiani, settimanali, riviste e programmi televisivi mostrano interesse per il carattere innovativo dell’iniziativa.